Roma accoglie il Bianchello del Metauro Doc

Giovedì 04 Ottobre, a Roma, prima degustazione del Bianchello del Metauro Doc in una delle sale del prestigioso Hotel Cavalieri, sede romana della FIS – Federazione Italiana Sommelier.
Franco Maria Ricci guiderà un seminario degustazione che prevede un assaggio in singolo turno in abbinamento a prodotti tipici marchigiani e che permetterà la valutazione della Doc ad oltre 100 professionisti del settore.

A rappresentare il Bianchello del Metauro DOC, le aziende partecipanti al progetto “Bianchello d’Autore”:  Bruscia, Cignano, Di Sante, Fiorini, Il Conventino di Monteciccardo, Mariotti, Morelli, Terracruda, Villa Ligi, con il sostegno di IMT – Istituto Marchigiano di Tutela Vini.

Una tappa importante per questo vitigno  che conferma la sua crescita in termini di qualità, produzione e notorietà. La vendemmia in corso, dopo un’estate calda con escursioni termiche giorno/notte capaci di favorire profumi più intensi e una crescita della produzione del 15%, favorirà i numeri dei produttori di Bianchello del Metauro.

Si preannuncia un’ottima annata soprattutto dal punto di vista qualitativo con aromi e sentori ricchi ma equilibrati” aggiungono i vignaioli di Bianchello d’Autore produttori di circa 6mila ettolitri e 400.000 bottiglie l’anno di Bianchello del Metauro (e di altrettante bottiglie di altre etichette).

Dati in crescita anche per l’export che nel 2017 ha segnato, per il gruppo, un +8% e che “per l’anno in corso ci aspettiamo arrivi al +10%”. In generale, le cantine di Bianchello d’Autore indicano un 60% di produzione destinato al mercato locale, un 20% al nazionale e un 20% all’estero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *